mercoledì 16 aprile 2014

Tagliolini alla chitarra con ragù di fegatini e cipollotti


Benritrovati!
Finalmente riesco a pubblicare questa ricetta tratta dal menù di Pasqua di Taste&More!
Oggi è mancata la connessione e solo ora posso farmi viva!
Quantità e procedimento potete leggerli direttamente QUI, sulla rivista!


L'idea che sta alla base di questo piatto è tutto sommato semplice: dovendo pensare un menù per Pasqua non ho potuto non rispettare alcune tradizioni come quella della coratella di agnello! Ma volendo immaginare il pranzo in economia, la coratella non poteva che finire come condimento dei tagliolini alla chitarra! Del resto il ragù con i fegatini di pollo è un classico della cucina di alcune regioni italiane! In alternativa e vista la circostanza io ho proposto i fegatini di agnello!


I cipollotti rappresentano il tocco primaverile ad un piatto corposo che però, se domenica il tempo sarà come in questi giorni, freddo e piovoso, cadrà a pennello!

Sulla pasta alla chitarra non dico nulla: parla da sola!!!

Un saluto e a presto! :)

http://issuu.com/tasteandmore/docs/taste_more_magazine_aprile-maggio_2/115?e=6542438/7376108




lunedì 14 aprile 2014

Le pastierine mignon su Taste&More


Buongiorno!
Inizia la settiamana Santa e, chi più chi meno, siamo tutti alle prese con i preparativi per il pranzo di Pasqua e di Pasquetta! Quanto meno c'è da decidere cosa cucinare, pensare un menù che accontenti tutti ma che assecondi in molti casi anche esigenze di risparmio. Nel menù pasquale proposto su Taste&More "ci siamo fatti 2 conti" e abbiamo concluso che con meno di 5 euro a persona si può mettere su un bel menù, vario, di stagione e nel rispetto delle tradizioni.


E se si parla di tradizioni pasquali non può mancare in tavola la pastiera, il dolce simbolo della primavera e della rinascita.
Noi abbiamo optato per le monoporzioni mignon: frazionando una pastiera nello stampo da muffins otterremo 15 pastierine, pratiche da mangiare (anche volendo metterle nel cesto da picnic del lunedì di Pasquetta) belle a vedersi e del costo di circa 40 centesimi l'una.


Vi consiglio di sfogliare con calma Taste&More perchè potrete trovarvi, oltre alle pastierine, tante altre idee carine.

Cliccando sull'immagine di copertina si aprirà il link diretto alla ricetta:

http://issuu.com/tasteandmore/docs/taste_more_magazine_aprile-maggio_2/115?e=6542438/7376108

Buona settimana a tutti!



venerdì 11 aprile 2014

Mazzancolle con brandy e curry


Oggi una giornataccia! Ore di attesa tra uffici e sportelli vari e programmi casalinghi che saltano!
Però è venerdì!...è già qualcosa!
Vi lascio al volo una ricetta facile e buona: mazzancolle aromatiche, profumatissime, con brandy e curry!
Di solito i crostacei, i frutti di mare, i pesci in genere, mi piacciono cucinati in maniera semplice, senza tanti aromi! Ma è bello anche cambiare, sperimentare e devo dire che questo è un esperimento riuscito!


Mazzancolle con brandy e curry


  Ingredienti 
dosi per 2 persone
500 g di mazzancolle
2 cucchiai di olio d'oliva
1 noce di burro
1 spicchio d'aglio
prezzemolo fresco
1 cucchiaio di brandy
una spolverata leggera di curry 
1/2 cucchiaino di maizena
Procedimento
Priviamo le mazzancolle delle zampette, e dell'intestino, le laviamo bene e le raccogliamo in una ciotola.
In una padella scaldiamo olio e burro con l'aglio, aggiungiamo le mazzancolle con il liquido che nel frattempo avrabbo rilasciato e cuociamo a fiamma vivace per pochi minuti. Frumiamo col brandy e profumiamo col curru. Aggiustiamo di sale e uniamo una tazzina d'acqua calda, più la maizena sciolta in poca acqua fredda. Facciamo rapprendere la salsa e uniamo il prezzemolo macinato. Serviamo caldi.
Note
Io ho cucinato per 2 persone 1/2 kg di mazzancolle perchè per noi, con qualche contorno, questo piatto ha rappresentato la cena. Se lo preparate come antipasto o secondo piatto 1/2 kg è sufficiente a 4 persone.


mercoledì 9 aprile 2014

Crocchette di carciofi al forno con salsa all'aglio


Buongiorno a tutti e benritrovati!
Che dite, facciamo un po' di dieta? Forse è il caso! 
Dopo un inverno trascorso a sfornare torte (e soprattutto a mangiarle) corriamo ai ripari!
Ma io non sono per le diete drastiche, semplicemente limito i grassi lì dove è possibile!
Per cui le crocchette non le friggiamo ma le spennelliamo con poco olio e le passiamo in forno!
Certo, poi c'è la salsina di accompagnamento...ma mica possiamo rinunciare proprio a tutto!!!


Avrete capito che mi piacciono i carciofi! Li ho proposti per l'antipasto di Pasqua assieme alle uova (andatevi a sfogliare Taste&More n°8 se non lo avete ancora fatto!) e ve li ripropongo oggi in versione crocchetta profumata al limone da intingere abbondantemente nella salsina all'aglio
Qualcuno inorridirà per quest'ultima... Non temete!...ha un gusto molto delicato e non persistente come si potrebbe pensare! L'avevo già proposta come accompagnamento dei mini burgers di lenticchie: in quel caso l'avevo aromatizzata con l'erba cipollina, ora invece col prezzemolo che con i carciofi preferisco.

Le crocchette sono buone sia calde che fredde!
Ve le potete preparare in anticipo!
Ve le mettete in un bel cartoccio (così non sporcate neanche il piatto!) e ve le mangiate sul balcone o in giardino visto che il tempo più o meno consente (va bene anche spaparanzati sul divano!)!
Fate un bel pieno di vitamine e sali minerali e tutto il resto perchè, si sa, il carciofo fa tanto bene all'organismo e anche l'aglio non scherza!
....insomma....cosa volete di più dalla vita???


Crocchette di carciofi

Ingredienti
2 carciofi
2 patate medie lesse
2 cucchiai di parmigiano
poca scorza di limone grattugiata
olio d'oliva
1 spicchio d'aglio
1 ciuffetto di prezzemolo
1 albume
sale e pepe
pangrattato
sesamo
Procedimento
Mondiamo i carciofi e li immergiamo in acqua acidulata con succo di limone. Li laviamo e tagliamo a spicchi, li mettiamo in una casseruola con uno spicchio d'aglio intero, olio d'oliva, poca acqua e un ciuffetto di prezzemolo, sale e pepe. Facciamo cuocere, eliminiamo l'aglio e frulliamo i carciofi. Successivamente uniamo le patate schiacciate a parte: non frulliamo le patate con il robot perchè diventano collose!
Amalgamiamo patate e carciofi con parmigiano, una grattata di scorza di limone (poca) e albume. Aggiustiamo di sale e pepe e formiamo della polpette schiacciate. Le passiamo nel pangrattato mescolato al sesamo, spennelliamo con olio e le disponiamo su una teglia coperta di cartaforno. Infornaimo a 220° per 10 minuti. Giariamo le crocchette e la facciamo dorare 2 minuti anche sull'altro lato. Serviamo con la salsina.


Salsa all'aglio

Ingredienti
1/2 testa d'aglio divisa in spicchi e spellata
15 g di burro
180 g di latte + 1/2 tazzina
1 cucchiaino scarso di maizena
1/2 cipolla sminuzzata
prezzemolo 

Procedimento
Rosoliamo a fiamma dolce l'aglio nel burro fino a doratura. Aggiungiamo la cipolla e la lasciamo cuocere. Uniamo i 180 g di latte, lasciamo sulla fiamma circa 10/15 minuti e con la forchetta schiacciamo gli spicchi d'aglio per far uscire il sapore. Qualche altro minuto sul fuoco e poi filtriamo attravero un colino. Addensiamo con la maizena sciolta in 1/2 tazzina di latte freddo, facciamo riprendere bollore alla salsa e aggiustiamo di sale e di pepe. Uniamo il prezzemolo tritato e serviamo con le crocchette.


lunedì 7 aprile 2014

La pizza di Pasqua al formaggio lievitata naturalmente, per Abruzzo in tavola


Buongiorno a tutti!
Oggi torna a farci compagnia la rubrica regionale Abruzzo in tavola, dedicata interamente alla mia regione.
Come vi ho raccontato anche lo scorso mese, io ed altre bloggers abruzzesi abbiamo deciso di farvi conoscere meglio le ricette del nostro territorio, partendo in ogni appuntamento da un tema scelto.
Questo mese non potevamo che dedicarci alla Pasqua!
Eva ed Ileana ci hanno già deliziato con le loro ricette la scorsa settimana: Eva con i fiadoni dolci allo zafferano e Ileana con le mazzarelle teramane a base di coratella.
Mi raccomando di non perdere l'appuntamento di domani sul blog Essenza di vaniglia dove Laura ci mostrerà la Torta di Pasqua con perline! Io che sono abruzzese non l'ho mai fatta, quindi non vedo l'ora di scoprirla!


Ma ora passiamo alla ricetta da me scelta per rappresentare la Pasqua in Abruzzo: la pizza ai formaggi. In realtà era già presente sul blog (qui) ma nella versione con lievito di birra. Questa è la variante con lievito madre: ho rivisto leggermente dosi e procedimento.
A casa nostra la preparava sempre mia nonna, ma non nello stampo da panettone, bensì a forma di pagnotta. Per il resto mi sono liberamente ispirata proprio alla ricetta di mia nonna che mescolava il parmigiano e il pecorino e aromatizzava l'impasto con i semi di anice.
La pizza di Pasqua ai formaggi è il perfetto accompagnamento dell'antipasto di Pasqua a base di salame, uova sode e coratella d'agnello e la preparazione, con lievito di birra o lievito naturale, è anche semplice!


Pizza di Pasqua ai formaggi a lievitazione naturale

Ingredienti
250 g di farina Manitoba
250 g di farina 0 
150 g di lievito madrerinfrescato 2 o 3 volte
4 uova
150 g di Parmigiano grattugiato
100 g di pecorino grattugiato (il tipo abruzzese è meno forte di quello romano ed è consigliabile)
2 cucchiai di semi di anice
100 g di olio evo
100 g di latte
100 g di acqua tiepida
1 cucchiaino di miele
sale


Procedimento
Iniziamo preparando un prefermento: sciogliamo il lievito e il miele nell'acqua tiepida e mescoliamo a 150 g di farina presi dal totale delle 2 farine setacciate. Mescoliamo con una forchetta e riponiamo a lievitare fino al raddoppio in una ciotola coperta da pellicola. Trascorso questo periodo disponiamo la restante farina a fontana e al centro sgusciamo le uova. Uniamo il prefermento ed impastiamo, poi aggiungiamo latte e olio, poi i formaggi, l'anice ed eventualmente il sale. Riponiamo a lievitare nel forno appena tiepido fino a che l'impasto non sarà triplicato. A questo punto trasferiamo l'impasto nello stampo oppure gli diamo la forma che preferiamo su una placca da forno. Lasciamo lievitare ancora fino a quando avrà raggiunto il bordo dello stampo, spennelliamo con un tuorlo sbattuto con poco latte e inforniamo a 180° per circa 30 minuti. Facciamo raffreddare a testa in giù unfilzando la pizza con dei ferri o spiedi da sistemare poi su degli appoggi.

https://www.facebook.com/pages/LAbruzzo-in-tavola/638404536207102?fref=ts


sabato 5 aprile 2014

Un antipasto pasquale per Taste & More


Buon sabato!
Oggi un post con due annunci!
Il primo riguarda Taste & More, la rivista di cucina gratuita scaricabile sul web con periodicità bimensile: in queste ore è uscito il numero 8  e siete tutti invitati a sfogliarlo (cliccando sulla miniatura della copertina in fondo alla pagina) perchè è davvero bellissimo!!!
Il secondo annuncio riguarda me medesima, che proprio a partire da questo numero di Taste & More faccio orgogliosamente parte del gruppo di bloggers che collabora alla realizzazione della rivista!
Che dire? Innanzi tutto grazie alla redazione, nelle persone di Tiziana, Meris e Lara, che mi hanno coinvolta in questo progetto! Spero di essere all'altezza! E poi complimenti a tutti i collaboratori, davvero bravissimi!

Nella rivista io mi occupo di una rubrica di cucina economica, dove vengono proposti cheap menù a tema o liberi!
Nel numero 8 di T&M troverete il menu per il pranzo di Pasqua: e come in ogni menu delle feste che si rispetti non si può che partire dall'antipasto...ma, in tempo di crisi, con un occhio al portafogli!


Uova ripiene con mousse di carciofi
 

Ingredienti per 4 persone
4 uova
2 carciofi
2 cucchiai di olio d’oliva
2 cucchiaini di maionese
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
sale e pepe
rucola e sottaceti per decorare
 

Preparazione
Lessate le uova partendo da acqua fredda. Calcolate 10 minuti dall’inizio dell’ebollizione per considerare le uova sode. Trasferitele sotto il getto d’acqua fredda ed eliminate la buccia. Lasciate raffreddare.
Nel frattempo mondate i carciofi, eliminando le foglie esterne dure. Teneteli in acqua acidulata con succo di limone fino al momento di trasferirli nella casseruola. Tagliate i carciofi a metà, conditeli con olio, sale e pepe, mettete nella casseruola anche lo spicchio d’aglio e il prezzemolo, un dito d’acqua e lasciate cuocere fino a che introducendo i rebbi di una forchetta risulteranno teneri.
Tagliate a metà anche le uova e dividete i bianche dai tuorli; trasferite questi ultimi nel frullatore con un carciofo, parte dell’altro carciofo (recuperate il cuore con un cucchiaino, tenendo da parte l’esterno per allestire il piatto), sale, pepe, maionese e un filo d’olio. Dovete ottenere una mousse con la quale farcirete i bianche delle uova.
Servite le uova su un letto di rucola, decorate con sottaceti e il carciofo rimasto, eventualmente tagliato a spicchi.



mercoledì 2 aprile 2014

Cestini Primavera con agretti, asparagi e crema di maggio


Buongiorno a tutti!
E' riiniziata la stagione degli asparagi e fortunatamente qualcuno mi capita di trovarlo anche in giardino. 
Sono tornati anche gli agretti che a me non dispiacciono, anche se non hanno certo il gusto intenso e particolare degli asparagi selvatici.
Però insieme fanno tanto primavera e io li ho messi nei cestini di sfoglia col formaggio Crema di maggio!
Del resto sono arrivate le belle giornate e si ha sempre più voglia di pranzi veloci, informali e magari, per chi ha la possibilità, da consumare all'aperto.

Questa volta mi sono concessa il lusso di utilizzare la pasta sfoglia pronta;  succede raramente perchè cerco sempre soluzioni alternative, fatte in casa e che siano soprattutto più leggere (se andate a spulciare nella sezione torte rustiche del blog ne trovate alcune).


Cestini Primavera con asparagi, agretti e crema di maggio

Ingredienti per 12 cestini
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
1 mazzetto piccolo di asparagi
1 mazzetto  piccolo di agretti
200 g di formaggio cremoso tipo crema di maggio
150 g di latte
2 uova
2 cucchiai di Parmigiano
1 spicchio d'aglio
olio d'oliva
sale e pepe

Procedimento
Eliminiamo la parte legnosa dgli asparagi, li tagliamo a tocchetti e li lasciamo cuocere a fiamma bassa con olio e aglio intero da togliere. Se occorre aggiungiamo poca acqua. Lessiamo gli agretti e li condiamo con sale e olio.
Srotoliamo la sfoglia e ricaviamo con le forbici 12 quadrati da adagiare negli incavi di una teglia da muffins. Sbattiamo le uova con il latte e il parmigiano, vi uniamo le verdure, la crema di maggio a tocchetti, saliamo, pepiamo e distribuiamo il composto nei cistini. Cuociamo a 200° per 20 minuti circa.



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...