venerdì 20 gennaio 2012

Il Pancarrè....e cronaca fotografica di una pausa pranzo in ufficio


Alcuni anni or sono ho messo su una piccola raccolta di ricette del pancarrè, tratte da riviste e libri, essendo un prodotto che utilizzo molto, soprattutto a colazione. 
Come ho detto in altre circostanze, il profumo del pane tostato che si diffonde per la casa mentre preparo il caffè ancora addormentata, è qualcosa di impareggiabile al mattino e che riesce a consolarmi almeno un po' per aver dovuto abbandonare il tepore delle coperte!
Ma se è fresco e fatto in casa, il pancarrè mi piace anche non tostato,  mangiato come qualsiasi altro pane, a differenza di quello industriale che riesco a consumare solo dopo tostatura. 
Nel tempo, con piccole aggiunte e sottrazioni, modificando e accorpando, ho sperimentato tutta la collezione di ricette  e il risultato finale è stato questo che,  sia per il sapore, sia per la consistenza sofficissima  è risultato "il pancarrè ideale"...naturalmente secondo i miei gusti!
...ma, se decidete di sperimentare questa ricetta, fatemi sapere cosa ne pensate!


Le foto che vi mostro sono state scattate durante una pausa-pranzo improvvisata ( ma neanche tanto!...) nello studio di mio marito, in occasione di una delle sue full-immersion lavorative.
Quando è carico di lavoro lui riesce anche a dimenticare che bisogna mangiare...e a quel punto intervengo io!
Essendo lo studio dotato di cucinetta, nonchè di tostapane, ed avendo preparato il pancarrè proprio la sera precedente, il pranzo è stato risolto così.....


...in fondo anche un semplicissimo e banale toast, se vede l'utilizzo di un buon pane fatto in casa, diventa qualcosa di speciale...non credete anche voi?

Il pancarrè

Ingredienti
500 g di farina "0"
250 g di latte tiepido
60 g di burro morbido
1 panetto di lievito di birra
1 cucchiaino di malto d'orzo (o miele)
1/2 cucchiaino di sale
olio evo (per ungere)


Procedimento
Iniziamo sciogliendo il lievito col malto d'orzo nel latte tiepido. Mettiamo da parte solo il tempo necessario a setacciare la farina sul piano da lavoro. Al centro poniamo la miscela di latte, lievito e malto. Cominciamo ad impastare ed incorporiamo il burro morbido e successivamente il sale.
Lavoriamo per alcuni minuti o comunque fino ad ottenere un impasto liscio e dopo aver unto leggermente la superficie con l'olio,  poniamo il panetto a lievitare  in una ciotola, anch'essa unta e coperta da pellicola.
Io di solito ripongo l'impasto nel microonde spento (unica occasione in cui lo utilizzo!), perchè lo preserva da eventuali correnti e lo mantiene ad una temperatura costante.
Lasciamo lievitare l'impasto per non più di 1 ora. A questo punto lo dividiamo in 2 e appiattiamo un po' col matterello. Otterremo 2 rettangoli, con i quali faremo 2 rotoli di circa 18 cm l'uno.  Ciascun rotolo andrà in uno stampo da plum-cake copero da cartaforno. Spennelliamo con dell'altro olio e copriamo  con un panno o con della pellicola. Lasciamo lievitare ancora per circa quaranta minuti e successivamente inforniamo a 180°/200° (bisogna regolarsi secondo il proprio forno). Occorrerà cira una mezz'oretta prima che il pane sia cotto. Sforniamo e lasciamo raffreddare su una griglia.

Note
 - Naturalmente questa è la ricetta base del pancarrè, che potrebbe essere arricchito e aromatizzato a piacimento con uvetta, cioccolato, rosmarino, salvia, erba cipollina...a seconda dei nostri gusti o dell'uso che vogliamo farne!
 - Aggiungo una nota per precisare che, mentre impastiamo, potremmo constatare la necessità di aumentare di qualche cucchiaio il quantitativo di latte, dipenderà dalla nostra farina, quindi regoliamoci!
 - Quando posto la ricetta di qualche pane di solito specifico che il quantitativo di lievito può diminuire se avete a disposizione più tempo per la lievitazione. Quindi, se dimezzate il lievito, raddoppiate il tempo della prima lievitazione. L'ho dimenticato 'sta mattina, puntualizzo ora (h 23:56).

Con questa ricetta partecipo al contest:

 

Questa ricetta è stata provata da:
- Antonella del blog I miei dolci e non solo
- Vitto del blog Pasticciaconme
- Helga del blog Pates et Pattes

66 commenti :

  1. Este pan tiene que estar buenisimo y encima con ese relleno alucinante, besos

    RispondiElimina
  2. ma è perfetto...complimentiiiiiiiiii!!

    RispondiElimina
  3. Ma che carina.. prepari anche un pranzetto veloce direttamente nello studio del maritozzo! Sei da ammirare!!Ottimo il tuo pancarrè.. smackkk

    RispondiElimina
  4. anche io son sempre lì che provo, modifico, aggiungo, tolgo e metto, perchè il pan carrè lo mangiamo a colazione io e i nani. Adesso provo anche questa. E la provo nella macchina del pane, vediamo come viene! poi ti dico ; )

    RispondiElimina
  5. Questo post sembra scritto per me! Ma procediamo con ordine: come te, adoro il profumo del pane tostato e se non lo preparo io lo tosto sempre. Anche quando sono di frettissima o in estate. Il sapore migliora e poi mangiare il pane caldo mi piace tantissimo.
    Poi, amo molto i toast. Una semplice fetta di pane, un buon formaggio e del prosciutto, riscaldati e combinati insieme sono irresistibili. Altro che certe paste dei baretti...
    Senza contare che panificare mi piace.
    Cara Emanuela, il tuo pan carrè perfetto e quel toast golosissimo!
    Brava! ^_^
    Un bacione e buon fine settimana

    RispondiElimina
  6. fantastico questo pan carrè!!bravissima!

    RispondiElimina
  7. Che pausa romantica...e poi con questo pane speciale..creato da te..Morbido!!!!
    Complimenti Emanuela ti è venuto davvero bene!!!! e quanto è bella la foto del pane "cunzato"
    Un bacione!!!!e buon Venerdì!!!

    RispondiElimina
  8. Dall'aspetto non si può non rubarti la ricetta. Perfetto, assolutamente niente a che vedere con quello industriale.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  9. noooo! sembra quello comprato! (nel senso che è perfetto...la differenza sarà nella bontà sicuramente!) wow!!

    RispondiElimina
  10. A un bel toast non si dice mai di no.. e poi con il pane fatto in casa!!!!

    RispondiElimina
  11. Cara Emanuela che meraviglia.. mi sa che questa ricetta provo a farla ..mi piace moltissimo grazieee

    RispondiElimina
  12. che aspetto fantastico ho fameeeeee

    RispondiElimina
  13. Ah....vedi???mi dai sempre un buon motivo in più per amare il tuo blog!!!tu rendi speciale anche un toast!!!!!:-DDD Proverò senza dubbio anche perchè da quando il mio compagno è via per lavoro, i toasts/panini sono diventati i miei pranzi e le mie cene!!:-DUn bacione cara e buon weekend!!!

    RispondiElimina
  14. Fantastico questo pancarrè fatto in casa!Bravissima!

    RispondiElimina
  15. Cara Emanuela ti rispondo qui....il ferretto solitamente si dona e non si compra ...viene staccato da cose che hanno finalità diverse... bè ho scoperto che molti usano il ferretto degli ombrelli...o addirittura il ferro che si usa in ortopedia (certo inquietante ma anche quello va bene) comunque io opterei per l'ombrello ...stacca uno dei ferretti e voilà il gioco è fatto.. il ferro da calza è grosso e non usare stecchini lunghi di legno..la pasta non cammina....
    Spero di esserti stata utile
    Bacioni!!!

    RispondiElimina
  16. che meraviglia il tuo pancarrè....lo mangerei subito un toast così anche se ho appena pranzato!!!!
    appena lo provo ti faccio sapere ...ciao a presto ^_^

    RispondiElimina
  17. Bellissimo il tuo pancarrè...e che dire del toast? Sembra chiedere: addentami! Brava! Un bacione, buona fine di settimana.

    RispondiElimina
  18. anche io ho una ricetta di pancarre'!
    e che dire dle toast.....ne mangerei a quintalate!

    RispondiElimina
  19. Splendido il tuo pancarrè, bravissima cara!!!!

    RispondiElimina
  20. un gran bel break in ufficio con uno panino cosi :-))

    RispondiElimina
  21. Ottima pausa, l'unico problema è smettere di mangiare questi toast deliziosi..

    :-)

    RispondiElimina
  22. Awesome recipe dear..U have made it perfectly..

    Aarthi
    http://yummytummy-aarthi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  23. Non posso esimermi dal provare il tuo pancarrè visto che i toast sono il mio piatto preferito (Incredibile eh??)
    Colgo l'occasione per invitarti al contest mio e di "La cucina che Vale", Brunch or breakfast?? ...il tuo pancarrè sarebbe perfetto!

    Ti aspetto, http://scorribandeincucina.blogspot.com/2012/01/brunch-or-breakfast-come-iniziare-una.html

    A presto, Franci

    RispondiElimina
  24. ne faccio uno molto simile, soprattutto quando è periodo di gite scolastiche e ti do' ragione nel dire che fatto da noi è meglio, soprattutto per quel vago odore di alcol che viene usato come conservante nei prodotti industriali...
    complimenti!

    RispondiElimina
  25. Un pain de mie magnifique. BRAVO!!!!
    A très bientôt.

    RispondiElimina
  26. fortunato tuo marito,un toast cosi lo accetto volentieri:)

    RispondiElimina
  27. Meraviglioso questo pancarrè Emanuela!!!! te lo copio subito :DDDDD
    baciusssss buon week end

    RispondiElimina
  28. Che dire cara? Questo tuo pancarré non ha proprio nulla da invidiare a quelli che troviamo in commercio, anzi, solo a vedersi fa venir voglia di perdersi nella sua sofficità! Bellissimo il toast della tua pausa pranzo, m'hai fatto venire un'acquolina, mannaggia! :D

    RispondiElimina
  29. Tuo marito è un uomo fortunato!! Ma guarda che bel pranzetto sano e gustoso!!
    Anche il mio se lavora, non sente i morsi della fame!!! Ma come fanno?? ^__^
    Certo che proverò il tuo pancarrè!! E' veramente bello!!!
    Quello industriale piace poco a tutti noi!!!!
    Un bacio grande grande e un abbraccio stretto stretto!!!!
    Passa un felicissimo fine settimana!!!!!!!!! ^___^

    RispondiElimina
  30. Manca solo di sentire il profumo del tuo pane!
    Claudette

    RispondiElimina
  31. che buono che dev'essere mia cara, così soffice..
    e questo toast è golosissimo!
    un bacione e buon fine settimana :**

    RispondiElimina
  32. Mamma mia ha un aspetto delizioso e morbidoso questo pan carrè, sei bravissima, complimenti e buon w.e.!

    RispondiElimina
  33. il pan carrè ai cereali è stata la prima ricetta che ho postato quindi sono molto affezzionata a questo prodotto.
    il tuo mi sembra buonissimo col burro lo proverò sicuramente
    Baci

    RispondiElimina
  34. Ma fantastico!!! Il pan carrè fatto in casa!!! Mangerei toast uno dietro l'altro! Li proverò!
    Bravissima

    RispondiElimina
  35. maritino fortunato!
    vedersi salvare la pausa pranzo dalla moglie in questo modo... chissà come sarà rimasto estasiato!!!
    baciotti

    RispondiElimina
  36. Si si marito fortunato! Io mi sono salvata la ricetta, appena la provo passo parola...fa troppo gola questo pancarrè!

    RispondiElimina
  37. Ciao Emanuela grazie per la partecipazione al nostro contest! Il tuo pancarrè è favoloso....quante cose nuove da provare a fare!
    Mi unisco volentieri ai tuoi sostenitori e provvedo ad inserire la tua ricetta anche nel mio blog!

    troverai l'elenco nella pagina creata appositamente per il contest. Ti lascio il link:

    http://lacucinachevale.blogspot.com/p/il-buongiorno-si-vede-dal-mattino-chi.html

    ciao
    Valentina

    RispondiElimina
  38. Continuo a pensare che tuo marito sia un uomo molto fortunato...adesso lo salvi anche dal suo stacanovismo con questi meravigliosi toast hand made! Sono le 11:30, ho già fatto colazione e il pranzo è ancora lontano, e per colpa tua mi è già venuta una fame indicibile!

    Un bacio

    Viviana

    RispondiElimina
  39. la pausa di tuo marito penso che avverra più spesso con questo meraviglioso pancarrè,è buonissimo sei bravissima e volevo chiederti se mettere tutto l'impasto in uno stampo più lungo va bene io non ho quelli piccoli grazie e ccomplimenti ciao buon fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Lucia, se il tuo stampo è abbastanza capiente non dovrebbero esserci controindicazioni!
      Ciao e grazie!

      Elimina
  40. Adoro il pan carrè proverò a farlo di sicuro!

    RispondiElimina
  41. che riuscita!!! gnam gnam gnam
    tostato con il formaggio filante :)

    RispondiElimina
  42. Io sono sempre ferma ahimè alla raccolta di ricette, perchè poi il pan carrè ancora mi son decisa a farlo. Ma direi che il tuo esperimento è riuscito alla perfezione, quel toast filante da una gola :D! Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  43. L'ho fatto, eh? Ho seguito la tua ricetta ed è stato un attimo. Non avevo due stampi per plum cake allora ho fatto due filoncini. Appena ho un momento di tregua posto le foto. E' buonissimo e sofficioso. La prossima volta voglio provare a sostituire il burro con due cucchiai d'olio, per un sapore un po' meno romantico. Si può fare, no? Vado a fotografare l'interno prima che le cavallette lo divorino tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah...benissimo!!! Sono contenta che sia stato apprezzato!
      Ma si che si può fare con l'olio....forse sarà un pochino meno sofficioso, ma altrettanto buono e sicuramente sano!
      Grazie e a presto! ciao

      Elimina
  44. Complimenti è perfetto! Ho preso a ricetta, lo voglio fare anch'io! Buona domenica, Laura

    RispondiElimina
  45. http://pezzettiello.blogspot.com/2012/01/ricetta-pane-in-cassetta-arricchito-con.html
    ciao Emanuela come ti avevo detto prendevo spunto e ti ho citata in questo post sopra
    grazie ancora

    RispondiElimina
  46. che aspetto fantastico, complimentgi, io che sono un amante del pane non èo0sso non farlo

    RispondiElimina
  47. Bravissima Manu! Io lo compro sempre il pancarrè ma immagino come sia ancora più buono homemade..copio la tua ricetta perché 'non si sa mai che ci provo anche io' e intanto complimenti perché ti è venuto benissimo! Buona domenica cara!

    RispondiElimina
  48. saà semplice ma le cose semplici sono sempre così confortanti!!!!
    Mamma quel toast che gola!
    ecco il mio primo saluto di gennaio,scusami per la lunga assenza...
    ci rifaremo spero,Marika

    RispondiElimina
  49. è perfetto!!! Quanto vorrei addentare quel toast!!

    RispondiElimina
  50. Che bel pane! Il pane fatto in casa non ha rivali!!!

    RispondiElimina
  51. MHm che delizia cara Emanuela!
    Anche io ho provato a farlo nelle vacanze natalizie e devo dire che ha riscosso grande successo. Purtroppo non ho potuto provarlo per cui non potrò nemmeno dirti se la tua ricetta é migliore.. ma magari faccio un test tra cavie :)
    Lasciati dire, però, che con la foto al toast mi hai dato un colpo basso: come posso resistere??????

    RispondiElimina
  52. Ciao ! prendo nota di questa ricetta perché arriva da ricerca e selezione. Questo pan carré deve essere proprio buono !! Complimenti !

    RispondiElimina
  53. Hai fatto in casa il pancarrè! Che meraviglia! è inutile sei proprio brava, lo dico dall'inizio, lo confermo ogni volta!
    a presto:**

    RispondiElimina
  54. Che meraviglia di pancarré!!!
    E sai che c'è, ho trovato il malto d'orzo. hip, hip, hurrà!!! Quindi ora posso provare che gusto ha!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  55. che belloooooo, non l'ho mai fatto, è meraviglioso!

    RispondiElimina
  56. ...dire che mi è venuta l'acquolina in bocca nel vedere questo splendido toast è dire poco!!! :P
    sembra buonissimo... pane perfetto... devo assolutamente provarlo!!!
    credo che troverò molti spunti qui con te.. anche io faccio spessissimo pane in casa.. grazie!

    RispondiElimina
  57. Che bel pane e che bel post!!! Bravissima. Se passi da noi, ti ho lasciato un regalino. Anna

    RispondiElimina