mercoledì 14 dicembre 2011

Fritti di Natale di pasta lievitata col baccalà


Bene bene! 
Ho finalmente scoperto un negozio che mi piace tanto! Di quelli dove puoi trascorrere  quasi mezza giornata senza accorgertene, dove entri di giorno e quando esci scopri che è notte!
Ci sono capitata sabato insieme a mio marito, per caso, e abbiamo trovato oggetti e biancheria per la casa del tipo che piace a me, un po' retrò, un po' shabby, un po' romantico...ma senza esagerare, che poi il troppo "stroppia", come si suol dire!
Ci torno oggi sola e me lo godo appieno! 
Non che col maritino non abbia già setacciato tutti gli scaffali del  negozio! 
Vi dico solo che ad un certo punto il commesso è venuto a sollecitarci verso l'uscita: era ormai orario di chiusura!
Anzi, ci stavano lasciando dentro perchè ci avevano visto entrare circa due ore prima e si erano scordati di noi!
... ma sapendo che lui (mio marito!)  è lì, che ad un certo punto inizia a stancarsi, che mi mostra tutti gli articoli possibili sperando in quello giusto che mi spinga magicamente alla cassa o che cerca disperato un posto dove sedersi...mi inibisco e non approfondisco la perlustrazione come vorrei! Magari c'è qualcosa che mi è sfuggito e che mi risolverebbe qualche pensierino per Natale!
Perchè è vero che non vivo i regali come un dovere, ma è pur vero che mi piace molto farli. 
E vi confesso che mi piace pure farmeli, soprattutto se parliamo di tazze, piatti, ciotole e tovaglie.
Che fissazione!
Ah! Naturalmente lui e il commesso non sarebbero d'accordo sulla presunta inibizione!


Fritti di Natale di pasta lievitata col baccalà

Ingredienti
400 g di filetto di baccalà dissalato
200 g di farina
120 g di acqua 
1/2 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio d'olio evo
olio di arachidi per friggere
sale

Procedimento
Almeno 1 e 1/2 ore prima  sciogliamo il lievito di birra nell'acqua tiepida con lo zucchero. In una ciotola uniamo il composto alla farina e all'olio e amalgamiamo bene gli ingredienti. Aggiungiamo un pizzico di sale.  Sarà un impasto molto morbido, quindi lo lavoriamo con un cucchiaio. Lo copriamo con un panno umido e lo lasciamo lievitare al riparo da correnti, in un luogo tiepido.
Prepariamo il baccalà: togliamo la pelle e controlliamo bene che non ci siano spine. Riduciamo il filetto in pezzetti molto piccoli. Riprendiamo la pasta lievitata e vi uniamo il baccalà sminuzzato. Mescoliamo bene e friggiamo il composto a cucchiaiate nell'olio caldo. Asciughiamo con carta assorbente i nostri fritti e saliamo leggermente solo prima di servire.

Note
Questi fritti col baccalà sono tradizionali nella mia zona. A casa nostra non ce li siamo fatti mai mancare a Natale! Di solito rappresentano uno degli antipasti della Vigilia. Sono buoni e, se fatti in modo opportuno,  non risultano neanche pesanti! La pastella dev'essere abbastanza liquida e molto ben lievitata, così si gonfieranno bene e saranno soffici. Vanno fritti in olio ben caldo ma non bollente, per non correre il rischio che all'interno non cuocciano. Croccanti fuori e morbidi dentro: questa è il giusto risultato! Il baccalà può essere sostituito con le acciughe!


Con questa ricetta partecipo al contest di Batù:


E ancora:




50 commenti :

  1. complimenti una magnifica doratura del fritto, vorrei essere dalle tue parti per natale :-)

    RispondiElimina
  2. ottimo questo piatto, lo preparava spesso mia nonna...Bacioni! P.S. adoro anch'io i negozi biancheria per la casa e anche quelli di stoviglie&C. ci sto talmente tanto tempo dentro che l'unica che riesce a starci con me è mia mamma!

    RispondiElimina
  3. buoni i fritti...e ti capisco... anch'io se entro in un negozio di cose di casa ci rimango incantata per ore e ci torno sempre dopo sola e rilassata a comprare...adoro fare i regali ...ieri primo giro e oggi si riparte...
    Un bacio cara
    e buona giornata

    RispondiElimina
  4. Manu che acquolina!! Ma si può?? Manca ancora un bel pò all'ora di pranzo ma adesso una bella porzione di queste frittelline belle calde sarebbe l'ideale!!
    Queste le metto nella lista "da fare assolutamente"!!!!
    Un abbraccio cara e mi raccomando non svaligiare il negozio :-)

    RispondiElimina
  5. aiutooooooo questo è un attentato puro alla mia gola!!!!!li adoroooooooooooooooooooooo!bravissima!

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Emanuela,
    ritieniti fortunata che tuo marito entri con te nel negozio. Il mio, quelle rare volte che riesco a trascinarlo con me, rimane fuori passeggiando e fumando nervosamente, come fosse in attesa in sala parto!!!

    P.S.Il termine del concorso a cui sto partecipando scade il 18 dicembre.

    Un bacio

    Viviana

    RispondiElimina
  7. che sfiziosiiiiiiiiiiii!!! Mi piacciono tantissimo! ps. se hai bisogno di compagnia per la perlustrazione di quel negozio...giusto per gli ultimi scaffali che non hai ispezionato...mi offro volontaria ^_^

    RispondiElimina
  8. Ciao cara!Sì stiamo un po' meglio grazie!I residui della polmonite me li porto ancora dietro però ho un pochettino più di forze!Grazie che ci hai chiesto!La tua ricetta è spettacolare,mi viene fame a guardarla!Brava!Lolly

    RispondiElimina
  9. Ciao Emanuela, inizio col dirti che i fritti mi fanno letteralmente impazzire...Questi che proponi sono spettacolari. Per quanto riguarda invece il negozio...che dirti...come ti capisco!!! Peccato che non abiti in zona...ci potremmo andare assieme! E lì si che sarebbero guai :-)) Un bacione.

    RispondiElimina
  10. Quella frittelle fotografate sono ultra ultra ultra invitanti.
    Bravissima Emanuela, le frittelle col baccalà sono tipiche anche della mia zona e mi piacciono moltissimo. Ti sono venute molto bene! ^_^
    Anch'io in alcuni negozi ci potrei passare le ore senza accorgermene, quello che hai descritto dev'essere bellissimo!
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. Favoloso Emanuela!!!!!! Che fame :D
    baciussssssssssss

    RispondiElimina
  12. Che meraviglia di ricetta!! Sai ogni volta che riesco a fare una bella foto sono contenta poi vedo le tue e capisco quanto ancora ho da imparare.. bravissima

    RispondiElimina
  13. Ecco perchè a me non son mai venuti bene.. io utilizzavo la pastella normale.. invece dai miei zii li ricordavo belli gonfi!!!! che bontà che sono! smackkk :-D

    RispondiElimina
  14. una delle cose per cui vado pazza... splendide, perfette...

    RispondiElimina
  15. Abbiamo gli stessi gusti!! Anch'io adoro veleggiare tra negozi di biancheria per la casa e stoviglie!!!
    Il tuo fritto invece parla!!! E' spettacolare!!!!
    Un bacione grande!!!!!

    RispondiElimina
  16. deliziosi cara Emanuela! che acquolina mi hai fatto venire, inserisco la ricetta, grazie :-)
    p.s. anche io adoro gli oggetti retrò e shabby chic andremo d'accordo sul perdersi tra gli scaffali per ore ed ore...

    RispondiElimina
  17. allungherei volentieri la mano :D buoni!!

    RispondiElimina
  18. Complimenti!!quante delizie e grazie per essere passata dal mio blog, b.giornata :) kiss

    RispondiElimina
  19. Il fritto è sempre qualcosa di appetitoso ed irresistibile! Grazie per la ricetta e complimenti per il blog!

    RispondiElimina
  20. Che bel blog! Ti seguo anch'io. Ottime queste frittelle,da noi x tradizione la vigilia di Natale si fa baccalà fritto e contorno di broccoli. Io faccio altre cose perchè a i miei figli e ad altri non piace.A presto.

    RispondiElimina
  21. Quando devo andare a far spese preferisco andarci da sola, così posso dedicare tutto il tempo che voglio, senza sentirmi "inibita".

    Buoni!
    Il filetto di baccalà in pastella è caratteristico anche della mia città. Alla vigilia di Natale è d'obligo.
    La pastella però a casa mia si è sempre fatta senza lievito di birra.

    RispondiElimina
  22. Che acquolina Emanuela, sfiziosissimi!!!!

    RispondiElimina
  23. Ma che buoni!!!! Devo provarli!!!!

    RispondiElimina
  24. Emanuela cara, che delizia..cosi' croccanti e fumanti! Me ne mangerei una tonnellata!

    RispondiElimina
  25. Ma che bontà!!!! io il baccalà lo preparo pastellato in genere ma questa ricetta è davvero invitante!complimenti, baci!

    RispondiElimina
  26. Fai sempre delle cose che mi stuzzicano un sacco! Il baccalà è un pesce che adoro, sei stata veramente brava a proporcelo in questo modo:)
    per quanto riguarda la cosa del negozio pure io adoro lo stile un po' retrò.. e se ci metti anche un po' di provenzale sono perdutamente tua! (notare la citazione colta da "il Diavolo veste Prada";p)
    a presto:*

    RispondiElimina
  27. ciao emanuela, io ke adoro il baccala' non posso ke premiare qst fritto di natale...brava brava...complimenti e buona serata...lina pasticciincucina

    RispondiElimina
  28. mi piace studiare gli oggetti coem te, sia per regalameli che per regalarli, devono rispecchiare la persona a cui si donano. Voglio anche io un negozietto così!!! Un abbraccioe mi prendo un fritto

    RispondiElimina
  29. que rica masa frita luce deliciosa,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  30. Terrò presente questa ottima ricetta per la vigilia di Natale...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  31. Manu tranquilla che siamo in due!! Quando trovo un negozio che mi conquista sarei capace di passarci ore e ore senza stancarmi e proprio sotto casa del mio ragazzo c'è n'è uno con di tutto e di più per la cucina, dagli accessori a tazze e tovaglie e la tentazione è forte ogni volta che ci passo davanti..per fortuna piace anche al mio lui e non fa i capricci ma quando lo perlustro da sola è tutta un'altra storia!!! Un bacione e complimenti per la ricetta!!

    RispondiElimina
  32. mi hai fatto venire in mente la pasta cresciuta che faceva la mia nonna di napoli. Mmmmh, mille palline fritte croccanti e bollenti, che ricordi stupendi...

    RispondiElimina
  33. fantastica questa ricetta ho preso appunti

    RispondiElimina
  34. Che cosa buona Emanuela, si vedono proprio soffici e perfetti. Baci

    RispondiElimina
  35. El bacalao me encanta y esta receta tiene que estar super rica, te copio la receta para muy pronto hacerla, besos

    RispondiElimina
  36. Emanuela si questo è propio un piatto della vigilia anche dalle mie parti non manca mai ;) Mi sembra di rivedere me e mio marityo nel tuo racconto ;) Anchio vado con lui ma poi torno per i miei giri in solitaria e di solito concludo di più da sola...questi uomini ( poveretti) !!!;)

    RispondiElimina
  37. Che bontà queste frittelle di baccalà!Le proverò sicuramente!Ciao

    RispondiElimina
  38. Anche a me queste frittelle piacciono molt...se ne potessi avere almeno due o tre a disposizione....
    Un bacione

    RispondiElimina
  39. Da come l'hai desccritto mi sa che averbbero dovuto portarmi via con la forza da quel negozio! E dovrebbero strapparmi via il vassoio di queste frittelline. Sono una tira l'altra peggio delle ciliegie :D! Un bacione

    RispondiElimina
  40. Qualcosa di simile l' ho mangiata propriom a Natale a casa di amici Napoletani..Un sereno scorrere del giorno con un sorriso
    Gio'
    http://remenberphoto.blogspot.com/

    RispondiElimina
  41. Ho preparato queste frittelle per la festa del falò di San Giovanni e sono andate a ruba. Io uso la stessa pastella anche per friggere i porcini (yum!).
    La mia fissa sono i bicchieri di tutte le forme e colori, ma vado alla grande anche con i cache-pot e le alzatine per la frutta!

    RispondiElimina
  42. Deliziosi, saranno sicuramente saporitissimi! Complimenti e buona giornata! Ciao

    RispondiElimina
  43. Ti ho inserita nel mio blogroll così non perdo più tue ricette!!!!
    Un bacione!!!!!

    RispondiElimina
  44. Sarei venuta a farti compagnia, mi perderei in quei negozi!
    Booone le frittelle di baccalà, è una specialità di mia madre, quanto mi piacciono, da provare anche la tua ricetta, sono invitantissime!

    RispondiElimina
  45. Ces petits beignets doivent être délicieux.
    J'aime beaucoup. Les photos sont très gourmandes.
    A très bientôt

    RispondiElimina
  46. Ciao Cara,
    come stai? Sei poi tornata nel negozietto?? Io sono giorni che cerco di scriverti ma non mi faceva lasciare un commento :( Speriamo oggi vada meglio.. Comunque questi bocconcini li ho visti stamattina ma adesso non vecdo più la foto (?? ahaha interent impazzito).. M aricordo la loro bellezza :-)

    RispondiElimina
  47. Ricettina davvero squisita!!!

    RispondiElimina
  48. Semplicemente squisiti, doratura perfetta!! Mi ricordano quelli che faceva mia nonna ( e quelli erano imbattibili!!)per la vigilia :) Ma di dove sei tu? Abiti nel Lazio? O magari queste bontà si fanno anche altrove? ^_^

    RispondiElimina